WordPress Meetup informale

highres_445157036

Ciao sono Oleg del WordPress Meetup di Torino 😉

 

In questo documento spiego come organizzare un WordPress Meetup informale con le domande sui Post-it sotto le sedie a sorpresa.
Potete aggiungere punti, o meglio i commenti, su come migliorare questo modello di Meetup informale e non classico talk educational.

 

Indicativamente è andata così:

 

  1. Prepari prima le domande. Abbiamo creato un documento condiviso tra gli organizzatori di Torino qui su Google Drive e tutti hanno contribuito. Prendi anche spunto dalle domande fatte in passato ai Meetup oppure online sui forum o gruppi social. Aggiungici anche qualche domanda buffa e divertente non inerente a WordPress 🙂 Scrivi più domande che puoi, dipende dal numero di partecipanti che di solito arrivano al Meetup della tua città. Queste sono le nostre domande di Torino: https://docs.google.com/document/d/1hjATAglEfR-nKBadNAi3w_ItbwQOA5WfvBqs-DzgHUY/edit
  2. Cerca di non fare solo domande troppo tecniche ma anche non troppo semplici. Dipende sempre dal pubblico che viene ai Meetup della tua città. Devono essere domande aperte e che fanno nascere una discussione e non a riposte chiuse Si/No;
  3. Scrivi a mano in stampatello le domande su dei Post-it, io ho usato quelli rettangolari per avere più spazio e usa un pennarello nero leggibile (una foto di esempio qui: http://www.meetup.com/WordPress-Meetup-Torino/photos/26617341/445156979/);
  4. Arriva nella location del Meetup un po’ prima, quando non c’è ancora nessuno, e attacca sotto tutte le sedie della sala i Post-it con le domande;
  5. Quando le persone si sono sedute, tu o altro organizzatore annuncia che non ci sarà un talk classico ma una cosa divertente e coinvolgente, più informale del solito, quasi uno 🙂 esperimento;
  6. Invita tutti di guardare bene sotto le loro sedie, osserva la reazione delle persone al livello 🙂 emotivo;
  7. Spiega che a caso ora le persone leggeranno le loro domande al microfono e se vogliono, rispondono loro direttamente, oppure puoi rispondere tu come moderatore e altri possono integrare con consigli, sia co-organizzatori che i partecipanti. Un consiglio che faccio è quello di chiamare la persona che legge la domanda di fronte al pubblico. Nel caso di persone timide non forzare e lascia andare come va 😉
  8. Se vedi che la gente è timida e non alza la mano, pesca tu dal pubblico persone, parti magari con le signorine :woman:
  9. Tu come moderatore devi tenere traccia del tempo, direi dai 3 ai 5 minuti massimo per ogni domanda/risposta. Io uso il telefono e metto il timer così mi aiuta a non sbordare molto, ma un po’ di flessibilità lasciala, se vedi che la discussione tiene bene. Dipende anche dalla durata del tuo Meetup. Noi a Torino, di solito stiamo dentro 1 ora e 15 minuti, o al massimo 1 ora e mezza;
  10. Cerca anche di moderare se la discussione va fuori dal tema della domanda fatta, invitando di discuterne dopo (noi di solito dopo i talk facciamo il «Happiness bar» con birre e pizza dove la gente discute di WordPress <3);
  11. Alla fine invita a tutti quelli che non hanno fatto in tempo di fare la propria domanda di farlo dopo, durante il networking, oppure di farlo su Meetup.com o altri tuoi canali dove tieni attiva la tua 🙂 tribù;
  12. Chiedi poi il feedback sia in-person che online su Meetup.com o altri canali dove vi trovate con la community locale. Noi abbiamo avuto solo feedback positivi, 🙂 finora;
  13. Ora anche tu prova di farlo una volta nella tua città e raccontaci la tua esperienza in #general su Slack di Italia WP Community.

 

Potete aggiungere punti, o meglio i commenti, su come migliorare questo modello di Meetup informale e non classico talk educational.